mercoledì 29 ottobre 2014

Marvel VS DC: Film Annunciati a Confronto


Quando neanche due settimane fa Warner Bros annunciò, come se niente fosse, tutti i titoli dei film del DC Cinematic Universe dal 2016 al 2020 , il popolo di Internet (tanto per cambiare) andò fuori di testa.
Ma io stavo aspettando qualcosa di diverso, prima di scrivere un articolo: la contromossa della Marvel.
Che difatti non si è fatta attendere,
Ieri, nel corso di un evento a Los Angeles, la divisione cinematografica della Casa delle Idee ha svelato tutta la cosiddetta Fase 3 del suo megafranchise supereroistico, ovvero tutti i film previsti fino al 2019 (esclusi Age of Ultron e Ant-Man, di cui sapevamo già l'esistenza da parecchio).


Non importa da che parte state, e nemmeno se siete fan dei film di supereroi o meno: è iniziata.
Questa è la madre di tutte le battaglie, uno scontro tra colossi (e kolossal) in cui la posta in gioco è altissima. 
Che vi piaccia o meno, lo scenario che si profila per i prossimi 5 anni cambierà drasticamente le carte in tavola, e il modo di progettare film blockbuster.
Per quanto mi riguarda, sono più che pronto a godermi lo spettacolo, anche se Hollywood dovesse diventare un cratere fumante dopo questa invasione di superfilm...
Ma vediamo nel dettaglio cosa ci aspetta, e quando.

2016


Batman V. Superman: Dawn of Justice (25/03/2016): sequel di Man of Steel e pietra portante del DC Cinematic Universe, con Superman e Batman (non quello di Nolan) impegnati a suonarsele per poi allearsi contro Lex Luthor. 
Se questo film dovesse floppare, il resto della struttura rischierebbe di crollare miseramente.
Ispirato- ancora non si sa quanto- al Ritorno del Cavaliere Oscuro di Frank Miller.

Captain America: Civil War (06/05/2016): terzo film dedicato a Captain America e adattamento (molto adattato, un pò come Age of Ultron) da una delle più popolari saghe Marvel, potrebbe anche chiamarsi Captain America VS Iron Man, visto il ruolo importante ricoperto da Tony Stark.


Suicide Squad (05/08/2016): una squadra di antieroi e villain DC impegnati in, giustamente, missioni suicide. 
La Suicide Squad è comparsa anche nel telefilm Arrow. Secondo Latino Review Cara Develingne potrebbe essere l'antagonista nel film. (HARLEY QUINN PLEASE!)

Doctor Strange (04/11/2016): Per la prima volta il MCU si tuffa nel suo lato mistico, dedicando un film allo Stregone Supremo... Benedict Cumberbatch. 
Anche se il casting non è ancora confermato al 100 %, quindi state calmi.
Ma se così fosse...
Incasso stratosferico già garantito, così come le migliaia di fan fiction con protagonisti Strange e Loki.



2017


Guardians of the Galaxy 2 (05/05/2017): aka "Permesso per Stampare Soldi 2". Rocket, Groot, Drax, Gamora e Star-Lord continuano a gigionare per lo spazio, insieme a nuovi amici e nemici.


Wonder Woman (23/06/2017): Dopo la prima apparizione in Batman V Superman l'Amazzone più famosa della storia del fumetto FINALMENTE avrà un film tutto suo. Gal Gadot confermata come protagonista, la ricerca per LA regista è ancora aperta.


Thor: Ragnarok (28/07/2017): terzo film dedicato al riccioluto Dio del Tuono Marvel. Tornerà Loki? Gli esperti dicono di sì.


Black Panther (03/11/2017): T'CHALLA! T'CHALLA! T'CHALLA! Chadwick Boseman interpreterà il sovrano dello stato africano di Wakanda/giustiziere mascherato noto come Pantera Nera, e apparirà già in Civil War. Hype.


Justice League Part One (17/11/2017): La risposta DC al fenomeno Avengers: i supereroi più potenti della Terra uniti contro (a sentire i rumors) il terribile Brainiac. Alla regia troviamo sempre Zack Snyder.

2018

The Flash (23/03/2018): Il velocista DC approda per la prima volta sul grande schermo in un film tutto suo, e no, non sarà lo stesso Flash della serie tv iniziata quest'anno. Attore protagonista Ezra Miller, regista ancora ignoto.



Avengers: Infinity War Part One (04/05/2018): I Vendicatori si sdoppiano: per adattare la lunga saga delle Gemme dell'Infinito verranno dedicati ben due film allo scontro con il titano Thanos. A quanto pare il team sarà molto diverso da quello attuale.


Captain Marvel (06/07/2018): la Marvel annuncia una volta per tutte il suo film "al femminile" con protagonista la potentissima Carol Danvers, aka Captain Marvel, potenziale membro dei Vendicatori E dei Guardiani della Galassia. Goduria.


Aquaman (27/07/2018): il Sovrano di Atlantide avrà anche perso parecchio smalto negli anni diventando lo zimbello della pop culture, ma Jason Momoa non è certo un tipo da prendere in giro alla leggera. Primo film in assoluto dedicato al supereroe acquatico DC, che apparirà già in Batman V. Superman.


Inhumans (02/11/2018): un film basato sull'antica razza di superumani che vivono sulla Luna? Perchè no? Il mio intuito mi suggerisce che Marvel farà di tutto per rendere gli Inumani i nuovi X-Men, sia sulla carta che sullo schermo. Beccati questo, Fox.

2019


Shazam (05/04/2019): pellicola dedicata al Superman "magico" della DC, che a quanto pare NON farà parte del Dc Cinematic Universe, per qualche motivo. Dwayne Johnson interpreterà il villain/antieroe Black Adam.



Avengers: Infinity War Part Two (03/05/2019): seconda parte del megacrossover iniziato un anno prima, che promette una conclusione apocalittica al MCU così come lo conosciamo. Ultimo film Marvel in vista, almeno per il momento.



Justice League Part Two (14/06/2019): seconda e ultima parte del blockbuster con protagonisti Superman, Batman, Wonder Woman e compagnia. Dirige sempre Zack Snyder.

2020


Cyborg (03/04/2020): primo film con protagonista l'omonimo superumano DC: a interpretarlo Ray Fisher.


Green Lantern (19/06/2020): reboot del personaggio dopo il flop con protagonista Ryan Reynolds nel 2011. 
La scelta più saggia sarebbe fare un film sulla Lanterna Verde John Stewart, molto più nota al grande pubblico grazie alle numerose serie a cartoni della DC.



Questo è quanto, almeno per il momento.

Kevin Feige, presidente dei Marvel Studios, ha risposto a qualche domanda dopo la conferenza chiarendo alcuni punti (la mancanza di film in solitaria dedicati alla Vedova Nera e Hulk, il casting di Captain Marvel e Doctor Strange, etc), ma quando gli è stato chiesto se i rumor circa un accordo tra Sony e Marvel per l'utilizzo di Spider-Man fossero veri, ha risposto con una delle sue inimitabili supercazzole:


che non è una conferma, ma neanche una smentita- quindi Spidey potrebbe saltar fuori, in qualche misura.

E non dimentichiamoci che sono previsti film in solitaria anche per Batman e Superman, quindi la lista è lungi dall'essere completa.


Marvel ha dimostrato di tenere al suo pubblico e di saper confezionare film degni di plauso e incassi; per DC/Warner la strada è tutta in salita. E le altre major, come ben sappiamo, non staranno a guardare.
Chi vincerà? Il pubblico si stancherà prima o riusciranno i vari superfilm a tenerci incollati alla sedia per almeno altri cinque anni?

LEGGI ANCHE:

lunedì 27 ottobre 2014

Recensione: Guardiani della Galassia


Finalmente anche noi mangiaspaghetti, ultimi tra gli ultimi, abbiamo avuto il piacere di guardare Guardiani della Galassia nelle nostre sale cinematografiche.
E' valsa la pena aspettare?
Yep.
E' proprio il caso di dire believe the hype, perchè Guardiani- come potete leggere più o meno ovunque per il Web- è un Gran Bel Film.

Un pò perchè è una delle aggiunte più insolite e interessanti del Marvel Cinematic Universe, un pò perchè rilancia con successo la space opera scanzonata (ma epica) che Una Nuova Speranza aveva inaugurato nel 1977, e un pò perchè si tratta di una scommessa impossibile vinta da quel mattacchione di James Gunn.


Già, perchè quando venne annunciato che sarebbe stato il regista di B-Movies come Slither o Super ad occuparsi di un film Marvel basato su di una semisconosciuta banda di eroi galattici, i detrattori erano già lì a sfregarsi le mani e a gridare FLOP!

E invece voilà, Gunn ti sforna una fantastica pellicola col cuore da B-movie che sbanca i botteghini, proietta i Guardiani verso il successo globale, e fa mangiare il cappello a tutti i naysayers.
E no, non si tratta di una baracconata alla Bayformers da "guardare a cervello spento" (Dio, quanto odio quella frase), ma di due-ore-due di solido divertimento col cuore grande così.


E' Una Nuova Speranza, ma tutti i protagonisti sono canaglie alla Han Solo (o Chewbacca, nel caso di Groot); c'è sens of uònder a profusione e ogni location lascia a bocca aperta; colonna sonora azzeccatissima; azione (ovviamente) e risate per grandi e piccini, specie la battuta su Pollock che mi ha ucciso; e citazioni (Marvel e non) in grandissima quantità.

Chris Pratt è ormai una garanzia e un attore di punta da tenere assolutamente d'occhio (lo rivedremo presto in Jurassic World), e l'adorabile faccia da schiaffi Star-Lord è da applausi.
Ma il resto del cast non è da meno, e ogni singolo Guardiano ha il suo momento per lasciare il segno.


Guardiani della Galassia è ufficialmente parte della Top 5 del MCU, insieme a The Winter Soldier, al primo Iron Man e ovviamente ad Avengers. 
L'unica grossa pecca è- tanto per cambiare- il villain della storia, ovvero Ronan l'Accusatore. Un personaggio che nei fumetti è di gran lunga più sfaccettato, qui ridotto a fanatico terrorista "perchè si". 
Nebula, interpretata dalla stupenda Karen Gillan, lascia più il segno- ma anche lei non viene sfruttata a dovere.
Anche Thanos poteva fare qualcosina in più, oltre a galleggiare minacciosamente.
E' un problema serio per il MCU, che fino ad adesso ha prodotto UN villain degno di nota (Loki, of course), sacrificando sull'altare della semplicità il Teschio Rosso, Malekith e Alexander Pierce.
Speriamo in bene per Ultron.


E adesso hop, tutti al cinema a vederlo, chè ne vale la pena.
Se per caso vi venisse voglia di leggere qualcosa a proposito dei Guardiani fumettistici, ho una guida pronta per voi!
E voi che ne dite di questi Guardiani?

venerdì 24 ottobre 2014

Fumetti Marvel da Leggere dopo Guardiani della Galassia: Guida per Lettori Confusi


Siete andati al cinema a vedere quel capolavoro di Guardiani della Galassia, ultimo film targato Marvel? Vi siete gasati ben bene?
Magari vi è pure venuta voglia di approfondire il lato cosmico del Marvel Universe, sconosciuto ai più? 

Si, perchè a differenza della DC Comics, dove Superman, Lanterna Verde & Co. visitano spesso altri pianeti della Galassia, nel MU i supereroi "terrestri" (Spider-Man, Captain America, Iron Man, etc) se ne stanno sovente per i fatti loro, mentre i loro distinti colleghi spaziali vivono avventure completamente diverse.

Ora, quella che segue NON è una lista totale di saghe e fumetti cosmici Marvel, ma più che altro una mappa per iniziare ad esplorare il cosmo cartaceo dei Guardiani della Galassia e di tutti i loro amici e nemici, anche in vista dei futuri progetti cinematografici del Marvel Cinematic Universe. Se avete ulteriori suggerimenti o aggiunte da fare, ben venga!


THE TRIAL OF GALACTUS


A parimerito con l'incredibile Trilogia di Galactus, che introdusse il famigerato Divoratore di Mondi  e il suo araldo Silver Surfer sulle pagine dei Fantastici Quattro nel 1966 (dimostrando che la Terra era solo un corpuscolo sperduto in un vastissimo insieme di galassie), troviamo la saga definita come "Il Processo di Galactus" (o di Reed Richards, dipende) comparsa su Fantastic Four #242-244, 252-255, e 257-262 negli anni '80, all'apice del periodo in cui John Byrne disegnava e scriveva le storie del Quartetto.
Si, so che i Fantastici Quattro non centrano con l'attuale Marvel Cinematic Universe, ma il Processo offre una visuale unica sul cosmo Marvel e sulle imperscrutabili regole che operano dietro le quinte. 
 Perchè anche un'Entità Cosmica Onnipotente che Divora Pianeti, a quanto pare, ha tutto il diritto di vivere.


THE DARK PHOENIX SAGA



Si, lo so- neanche gli X-Men fanno parte del MCU. 
Ma se volete un quadro d'insieme completo non potete scartare la Saga di Fenice Nera, gemma splendente della fase Claremont-Byrne dei primi anni '80. 
E' un momento imprescindibile per la parte cosmica dell'Universo Marvel, e allo stesso tempo una delle saghe essenziali per gli X-Men.
(Brutalmente rovinata sul grande schermo in X-Men III.)
Quando Jean "Marvel-Girl" Grey viene posseduta dal potere cosmico della Fenice, l'Universo stesso è in pericolo. Dopo che la potentissima entità distrugge un pianeta- e miliardi di vite- numerose razze stellari, tra cui gli Shi'ar, pretendono la testa di Jean... e gli X-Men si troveranno di fronte ad una terribile scelta.


THE MAGUS SAGA


Creato da Stan Lee e Jack Kirby nel 1967, sulle pagine di Fantastic Four, Adam Warlock è un potentissimo costrutto artificiale che potrebbe o non potrebbe essere un'allegoria di Gesù.
Quello che ci interessa è il "revamp" del personaggio operato da Jim Starlin nel 1975 su Strange Tales , in cui Warlock viene introdotto in un'ambientazione su scala cosmica e si trova a tu per tu con l'assassina spaziale Gamora, il Titano Thanos e il suo doppio malvagio dal futuro, il Magus.
Warlock rispunterà in numerose altre saghe spaziali Marvel, ma questa è forse la più particolare. 
Che ci importa di Warlock, chiederete?
Beh, visto il suo curriculum, il suo rapporto complicato con Thanos, il suo legame con la Gemma dell'Anima, e un Certo Bozzolo Aperto, diciamo che potrebbe spuntare fuori in Guardiani della Galassia 2. 


SECRET WARS


Guerre Segrete (scritta da Jim Shooter e disegnata da Mike Zeck tra il 1984 e il 1985) è senza dubbio alcuno una delle saghe più importanti e meglio realizzate della Marvel Comics. 
Un'idea semplicissima ("tutti gli eroi VS tutti i cattivi!") che ha dato vita al primo autentico evento crossover della storia, sviluppato lungo 12 albi e con drastiche conseguenze per lo status quo dei suoi protagonisti.

Un essere cosmico noto come l'Arcano (The Beyonder) preleva un folto gruppo di eroi e villain dalla Terra e li trasporta su Battleworld, un pianeta creato ad hoc per servire come gigantesca arena di combattimento. 
"Uccidete i vostri nemici, e ogni vostro desiderio sarà esaudito!"

Tra i vari punti di forza: un dream team di eroi e cattivi (Thor, Captain America, Iron Man, Hulk, la Cosa, Captain Marvel, Spider-Man... VS Dottor Destino, Dottor Octopus, Ultron, Uomo Assorbente, Magneto, Galactus...), l'introduzione del costume nero di Spider-Man (che diventerà poi Venom), Hulk che torna intelligente, e un meraviglioso arco narrativo per Victor Von Doom.
Purtroppo non potremo mai vedere questa saga sul grande schermo- salvo notevoli sforbiciate alla storia e al cast- ma vale assolutamente la pena recuperarla. Ah, per il 2015 è prevista una nuova Guerra Segreta... preparate i pop-corn!


THE INFINITY GAUNTLET


Sentirete parlare molto spesso del Guanto dell'Infinito, miniserie in sei numeri scritta da Jim Starlin nel 1991, e sapete perchè?
Perchè, al 99,99 %, sarà la base per il futuro Avengers 3 del 2018, un megablockbuster che riunirà TUTTI i personaggi del MCU e li schiererà contro Thanos, il folle Titano, in possesso del famigerato Guanto.

Thanos, per impressionare la sua amata Morte, distrugge metà Universo con un gesto della mano. Procede poi col spazzare il pavimento con tutti gli eroi sopravvissuti, intenzionati a fermarlo con ogni mezzo.
The Infinity Gauntlet è un importantissimo tassello del MU, e non solo della sua sezione cosmica.
Se volete scoprire cosa passa per la testa di Thanos, leggete questo capolavoro.
Se invece volete vedere la prima apparizione del Titano, chiedete a Captain Marvel.


ANNIHILATION/ANNIHILATION: CONQUEST


2006: mentre gli eroi della Terra sono impegnati a prendersi a schiaffetti nel corso di Civil War, l'Universo stesso rischia di essere distrutto... chi ci salverà?
Annihilation è la miniserie responsabile del (riuscito) rilancio della Marvel "cosmica", e vede il terribile Annihilus (storico villain dei Fantastici Quattro) in una campagna di conquista dello spazio conosciuto.

A constrastarlo troviamo autentici pezzi da 90, in gran spolvero per l'occasione: Nova, Drax, Silver Surfer, Quasar, Gamora, Thanos, Super-Skrull, Ronan l'Accusatore, Moondragon, Star-Lord... 
E' l'inizio della fase moderna del Marvel Universe cosmico, ed un gran bel pezzo di fumetto, recentemente ristampato in un mostruoso omnibus da 880 pagine.
Annihilation ha rilanciato con successo il personaggio di Rick "Nova" Ryder, da tempo trascurato.


Il sequel del 2007, Annihilation: Conquest è incentrato sulla razza di esseri cybernetici Phalanx, pronti ad assoggettare l'Universo sotto la guida di Ultron.
Anche qui Nova e Star-Lord giocano un ruolo importante, e la miniserie getta le basi per la formazione odierna- oltre che cinematografica- dei Guardiani della Galassia.


GUARDIANS OF THE GALAXY


Per farvi una cultura sul team più chiacchierato del momento avete tre possibilità

1-Recuperare le storie della prima formazione, risalente al 1969 e poi rimaneggiata negli anni '90, in cui questi Vendicatori del 31mo Secolo difendono l'Universo da varie minacce. 
Yondu, che compare nel film, è un membro di questa squadra originale.


2- Leggere la serie del 2008 creata da Dan Abnett e Andy Lanning, nata sull'onda di Annihilation: Conquest e ispirazione per il film.
Dopo aver contribuito a sconfiggere Phalanx Peter "Star-Lord" Quill decide di creare un team proattivo in grado di troncare sul nascere ogni minaccia, e recluta Adam Warlock, Drax il Distruttore, Gamora, Rocket Raccoon, Groot e Phyla-Vell per dar vita ai nuovi Guardiani della Galassia.
Il nuovo team vive pazzesche avventure e partecipa ai mega-crossover cosmici War of Kings e Realm of Kings, ma l'albo viene cancellato nel 2010 (e le questioni in sospeso concluse durante il crossover The Thanos Imperative).
Si tratta di un ottimo punto di partenza che delinea per bene i rapporti tra personaggi e il loro pazzo, pazzo universo, anche se un ripassino su Annihilation, prima di cominciare, potrebbe essere di beneficio.



3-Ultima- e più semplice- possibilità: cominciare direttamente dalla serie partita nel 2013 sotto lo stemma Marvel Now!, pensata proprio per accogliere i fan del film.
Il team dei Guardiani è pressochè uguale, ma vede anche numerose new entry (permanenti e non) tra cui Iron Man, Captain Marvel, Angela  e addirittura Venom.



Naturalmente l'Universo Marvel è mooooolto più vasto di così, popolato com'è da Inumani, Kree, Skrull, Badoon, Celestiali e Osservatori- ma questi, a mio avviso, sono i fumetti più "beginner-friendly" per dare un'occhiata a quello che succede oltre il pianeta Terra.

Esistono numerose altre saghe, tra cui la recente Infinity, che pur essendo valide richiedono una maggiore conoscenza della continuity e mitologia marvelliane, e quindi non verranno trattate qui.

Voi che ne pensate? Avete altre proposte per fumetti da consigliare a chi si avvicina per la prima volta alla Marvel Cosmica?

mercoledì 22 ottobre 2014

lunedì 20 ottobre 2014

Recensione: X-Men - Giorni di un Futuro Passato


A ben 14 anni dal primo X-Men e dopo ben cinque sequel/prequel il ciclo cinematografico dei mutanti Fox aveva urgentemente bisogno di una svecchiata, se non altro per proporre un universo narrativo coerente in modo competere col colosso Marvel e coi suoi supereroi. 

Il franchise X-Men non aveva mai avuto le idee chiare in tal senso, preferendo puntare sul sempre ottimo Hugh Jackman/Wolverine e alternando ottime idee (X-Men 2, X-Men First Class) a ciofeche da dimenticare (X-Men Origins: Wolverine, X-Men 3).

X-Men: Giorni di un Futuro Passato collega finalmente i due estremi X-Men e First Class, riporta in sella Bryan Singer, e si rifà apertamente ad una delle saghe più amate dei mutanti Marvel, creata da Chris Claremont, John Byrne e Terry Austlin nel 1981.



Il mondo di Giorni di un Futuro Passato è dominato dalle terribili Sentinelle, automi anti-mutante che hanno finito per sterminare ogni essere dotato di poteri e schiavizzato il resto dell'umanità. Per impedire che questo futuro si verifichi Wolverine viene inviato nel passato, nel 1973, per impedire che un evento cruciale per la storia abbia luogo.


Giorni di un Futuro Passato mescola abilmente tutto ciò che c'è di buono nella saga, tra interpreti strepitosi (Jackman, Lawrence, Fassbender, McAvoy,McKellen,Stewart), umorismo, azione, fanservice, premesse assurde tipiche dei fumetti, ma anche momenti pregni di pathos e autentiche sorprese (nessuno avrebbe scommesso due lire su Quicksilver, e invece... ora tocca a te, Marvel).
Singer è tornato in forma, dopo il floppone del Cacciatore di Giganti. Meno male!


A conti fatti si tratta di un film solido che parla di speranza e redenzione senza risultare stucchevole, e che dà agli spettatori esattamente ciò che si aspettano aprendo la strada a infinite possibilità.
Probabilmente il miglior episodio della saga, a parimerito con X-Men 2 per quanto mi riguarda.
Soprattutto perchè, grazie al potere dei paradossi temporali, ha di fatto eliminato dalla continuity l'immondo X-Men: Last Stand insieme a tutto il resto.
Sono piccole vittorie.


Cosa possiamo aspettarci ora che il franchise è stato, diciamo, rebootato?
La continuity degli X-Men resta un groviera, quindi i prossimi film dovranno andarci piano oppure premere di nuovo il pulsante "Cancella Tutto", ma se non altro Apocalypse, previsto per il 2016 sempre per la regia di Singer, promette grandi cose e un grande villain.
Chi vivrà vedrà... nel frattempo la saga dei Mutanti Fox è risorta dalle sue ceneri, come una Fenice.
(Hohoho!)

Voi che ne pensate? Riuscirà Fox a competere col Marvel Cinematic Universe?
Qual'è il vostro film di X-Men preferito?